Carnevale Revigliaschese

maschere

Il nostro carnevale è indissolubilmente legato al magico personaggio di Fra Fiusch e al suo grande amore per la gentile Contessina Violetta Passavado. Abbiamo usato la parola magico in quanto questa figura storica, al secolo conte Filippo Parpaglia, era dedita all’alchimia come era di moda a quei tempi.

Il suo soprannome Fra Fiusch (cioè frate fosco, torbido) si riallaccia alla leggenda che lo ricorda avvolto in nero mantello percorrere nella notte i boschi della collina, con il cappello sugli occhi, provvisto di ampolle, pentolini, alambicchi e droghe per fare l’elisir dei sapienti, le bevande dell’immortalità o per ottenere il mercurio filosofale. Tutte pratiche che all’epoca prevedevano la scomunica. Finì i suoi giorni nell’Alvernia in Toscana (altri dicono in Calabria) dove, dedicatosi completamente a Dio, chiuse la sua vita nella più rigida penitenza.

Nelle sfilate e negli incontri carnevaleschi sono anche presenti i Nobili del Castello.

Detto ciò ricordiamo che il Carnevale di Revigliasco prese avvio nel 1972 e continua tutt’oggi con un cerimoniale che prevede l’incontro con i gruppi storici di diverse località, la sfilata per le vie del paese, ricevimenti, scambio di doni.
La degustazione di polenta concia e salsiccia sono il piatto forte della parte gastronomica a cui tutto il paese partecipa con entusiasmo.

La Pro Loco

La Pro Loco di Revigliasco Torinese è un'associazione a carattere volontario aperta ai cittadini disponibili a svolgere attività a favore dello sviluppo turistico, ambientale, storico, naturalistico, culturale, paesaggistico del territorio di Revigliasco Torinese.